Cronaca Casal di Principe

Denunciato per 'vendetta' dall'ex moglie, assolto dal giudice

La donna dopo la separazione ha tirato fuori maltrattamenti ed amanti non veri

La vendetta è un piatto che va servito freddo. Così, dopo la separazione consensuale, si è trovato denunciato dalla moglie che gli ha accusato maltrattamenti e persino di avere l'amante. E' questa la storia finita dinanzi al giudice Santaniello del tribunale di Napoli Nord che ha assolto l'uomo revocando anche la misura cautelare dell'abbandono forzato della casa coniugale e del divieto di avvicinamento alla vittima.

Protagonisti della vicenda due coniugi di Casal di Principe. In pratica, dopo la separazione la donna sporse denuncia asserendo che il marito, dopo che lei scoprì una presunta relazione extraconiugale, l'avrebbe minacciata di morte. "Ti devo sparare in testa", le avrebbe detto oltre a lanciarle contro oggetti e suppellettili. Insomma, condotte pericolose che potevano sfociare in drammi. Per questo l'uomo era stato allontanato.

Nel corso del processo, però, la situazione si è ribaltata. L'uomo, difeso dall'avvocato Mirella Baldascino, è riuscito a dimostrare di non aver mai avuto l'amante. E' emerso come il motivo principale delle liti, alla base della separazione, fossero legate alle pulizie di casa e che la donna non avrebbe subito alcun maltrattamento, per il quale, comunque, non ci sono referti. Il giudice lo ha assolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciato per 'vendetta' dall'ex moglie, assolto dal giudice

CasertaNews è in caricamento