rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Maddaloni

Aveva occupato abusivamente un alloggio popolare ma il giudice l'assolve

L'avvocato della donna ha evidenziato che il reato era stato commesso perché l'imputata all'epoca era incinta e voleva tenere il piccolo lontano dai suoi familiari

Occupa abusivamente una casa popolare, finisce sotto processo ed il giudice l'assolve. È quanto disposto dal giudice monocratico Francesco Maione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di una 36enne di Maddaloni, che nel 2016 occupò abusivamente un alloggio popolare a Maddaloni.

Finita sotto processo per il reato di invasione di edifici, il suo difensore, l'avvocato Pasquale Delisati, ha fatto emergere che la scelta di "invadere" un appartamento popolare da parte della 36enne fosse dettata dal fatto che aspettasse un figlio a cui voleva assicurare un tetto sulla testa data la sua situazione familiare peculiare con congiunti affetti da patologie psichiatriche da cui voleva prenderne le distanze. Il giudice monocratico sammaritano ha sposato la tesi difensiva pronunciando formula assolutoria nei confronti della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva occupato abusivamente un alloggio popolare ma il giudice l'assolve

CasertaNews è in caricamento