I 'medici assenteisti' hanno evitato l'arresto per essere costretti a lavorare

Il quadro che emerge dagli atti dell'inchiesta è desolante. "Atti di sfida e scherno" con gesti alle telecamere che li riprendevano. Al via gli interrogatori

I medici dell'ospedale di Sessa Aurunca ripresi dalle telecamere

“Ci troviamo al cospetto di soggetti la cui spinta delinquenziale non è determinata né da necessità economica né dal contesto socio-ambientale di provenienza, bensì dalla superficialità, dalla pochezza etica e dalla mancata consapevolezza della delicatezza e vitale importanza delle funzioni ad essi demandate”. E’ questo il ritratto che il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Rosaria Dello Stritto fa dei medici coinvolti nell’inchiesta sull’assenteismo all’ospedale di Sessa Aurunca.

Alcuni dei quali hanno evitato l’arresto non per l’assenza di esigenze cautelare, bensì quasi come una ‘punizione maggiore’: quella di andare a lavorare, visto che spesso si assentavano. L’imposizione di “svolgere con regolarità e continuità la loro attività” viene considerata dal gip come la punizione proporzionata per chi “non ha contezza di essere chiamato a salvaguardare il più importante tra i beni costituzionalmente protetti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il quadro che emerge dagli atti dell’ordinanza è desolante: un “sistema così collaudato, sistematico e diffuso” aggravato dalla “spavalderia e la spregiudicatezza” rappresentata dai gesti di alcuni indagati che hanno inteso anche ‘sfidare’ le telecamere: in alcuni video, infatti, si nota come un autista salutava con la mano la telecamera e, in un’altra occasione, mostra anche il badge, sempre verso l’occhio bionico, ostentando “un atteggiamento di sfida”. Oggi intanto inizieranno gli interrogatori dei medici coinvolti nell’inchiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento