rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Incassa assegno clonato da 5mila euro: assolto

La falsificazione del titolo non è più reato. Crolla accusa di ricettazione

Ha incassato in un ufficio postale di Caserta un assegno da 5mila euro clonato. Per questo era finito davanti all'autorità giudiziaria V. G., del Capoluogo. Il giudice De Santis del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha pronunciato sentenza di assoluzione. 

Il difensore dell'imputato, l'avvocato Daniele Delle Femmine, ha evidenziato nel corso della sua arringa come il falso in assegno circolare non sia più reato essendo stato depenalizzato ed integrando ora soltanto un illecito civile. In questo modo è venuto meno il reato presupposto all'accusa di ricettazione del titolo con l'impianto probatorio che dunque è venuto meno. Argomentazioni - sostenute anche dalle Sezioni Unite della Cassazione - che hanno convinto il giudice che ha pronunciato sentenza assolutoria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa assegno clonato da 5mila euro: assolto

CasertaNews è in caricamento