rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Castel Volturno

Acquista casa con 2 assegni falsi e poi la occupa abusivamente: 21enne a giudizio

Giudizio immediato per il giovane che rifilò agli acquirenti di un immobile e alla titolare dell'agenzia immobiliare gli assegni falsi

Giudizio immediato per un 21enne napoletano naturalizzato castellano che rifilò agli acquirenti di un immobile e alla titolare dell'agenzia immobiliare  due assegni falsi. Ottenute le chiavi del "nuovo" immobile lo occupò senza titolo. Il gip Rosaria Dello Stritto letta la richiesta di giudizio immediato presentata dal pubblico ministero Domenico Verde ha disposto di procedersi con giudizio immediato nei confronti del 21enne per rispondere dei reati di insolvenza fraudolenta e violazione di sigilli.

Il 21enne dovrà presentarsi nella prima settimana di novembre assistito dal suo legale, l'avvocato Luca Di Caprio, dinanzi al giudice monocratico Valerio Riello del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Due coniugi di Castel Volturno, rispettivamente di 75 ed 82 anni, rappresentati dall'avvocato Ferdinando Letizia decidendo nel dicembre 2022 di trasferirsi a Milano dal figlio mettono in vendita la propria casa in viale Darsena Occidentale, località Pinetamare. I due congiunti si recano quindi presso l'agenzia immobiliare sita in Piazzale Darsena di cui è titolare una donna di 38 anni per mettere in vendita l'immobile. Nel gennaio 2023 viene formalizzata una proposta di acquisto da parte del 21enne che offre 70mila euro per l'immobile.

Ritenuta congrua l'offerta dai due coniugi, nel marzo 2023 gli stessi procedono alla sottoscrizione della scrittura privata di un contratto preliminare di compravendita. Nel maggio 2023 i due anziani si recano dal notaio per la sottoscrizione del rogito notarile. In quell'occasione i due congiunti ricevono dal 21enne l'assegno di 70mila e gli consegnano le chiavi dell'immobile. Recatisi poi nella loro filiale di fiducia per versare l'assegno scoprono che è falso.

Contestualmente la titolare dell'agenzia anch'ella rappresentata dall'avvocato Ferdinando Letizia si reca presso la sua filiale di fiducia per versare l'assegno di 2mila euro ricevuto dal giovane come acconto sulle spese sostenute ed anche questa volta l'assegno è falso. Nel frattempo si era impossessato dell'immobile fintamente acquistato occupandolo senza alcun titolo. L'immobile fu oggetto di decreto di sequestro preventivo da parte del gip sammaritano che ne dispose lo 'sgombero' da parte del 21enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquista casa con 2 assegni falsi e poi la occupa abusivamente: 21enne a giudizio

CasertaNews è in caricamento