Cronaca

Incassa assegni non suoi, commerciante assolta dal giudice

La donna accusata di truffa e ricettazione. Il pm aveva chiesto 3 anni di galera

La sentenza pronunciata al tribunale di Napoli Nord

Assolta imprenditrice dai reati di ricettazione e truffa. La sentenza è stata pronunciata dal Giudice Monocratico di Napoli Nord Farina.

La donna, Filomena E., 54 anni originaria del napoletano ma residente a Cesa, era stata accusata di aver posto all'incasso assegni non intestati a lei. Al momento del deposito all'incasso di due titoli di credito, la banca aveva riscontrato delle anomalie ed aveva provveduto a bloccare l'operazione.

Nel corso delle indagini sono stati espletati accertamenti tesi a verificare la correttezza della operazione. A seguito del dibattimento, la donna, difesa dall'avvocato Enzo Guida, è stata assolta sia dal reato di ricettazione sia di truffa. Il Pubblico Ministero aveva chiesto una condanna a 3 anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa assegni non suoi, commerciante assolta dal giudice

CasertaNews è in caricamento