menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101229075358_cantiere_edile

20101229075358_cantiere_edile

Ispettorato lavoro controlla azienda edile: 10 denunce per truffa aggravata

Sessa Aurunca - Dieci persone sono state denunciate alle Procure della Repubblica di Perugia e Caserta per il reato di truffa aggravata e falso ai danni dell'Inps dei rispettivi capoluoghi. Le violazioni vanno dall'occupazione di lavoratori ''in...

Dieci persone sono state denunciate alle Procure della Repubblica di Perugia e Caserta per il reato di truffa aggravata e falso ai danni dell'Inps dei rispettivi capoluoghi. Le violazioni vanno dall'occupazione di lavoratori ''in nero'', al fittizio inquadramento dei lavoratori con contratti piu' convenienti di apprendistato o ''a progetto'', alla falsa erogazione di indennita' di maternita', malattia e assegni familiari di fatto mai erogate, alla fruizione di indennita' di cassa integrazione non dovuta. L'omissione contributiva complessiva sarebbe di oltre 760.000 euro oltre alle sanzioni di Legge.
E' il bilancio di un'operazione condotta dai carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Perugia, nel quadro delle verifiche nei confronti di una azienda edile con sede a Sessa Aurunca, ma operante da anni anche in Umbria. I militari, si legge in una nota, in sinergia con i funzionari della Direzione Provinciale del Lavoro e dell'Inps nell'esaminare oltre un centinaio di posizioni lavorative attivate dall'azienda negli ultimi anni, hanno appurato la dinamica posta in essere e tesa all'evasione sistematica dei contributi per i dipendenti, nonche' ad altre condotte illecite messe in atto da 6 dipendenti. In particolare, prosegue la nota, denunciati il responsabile della ditta C.R. (34 enne, di Sessa Aurunca), la moglie N.A. (37 enne) in concorso con il consulente del lavoro G.G. (operante nella provincia campana), incaricato della gestione delle paghe e dei contributi. La donna, impiegata nella societa', e' stata denunciata in concorso con il marito per aver prodotto false dichiarazioni reddituali finalizzate alla fraudolenta erogazione di assegni familiari. I lavoratori dipendenti (T.A. 62 enne di Carinola; P.F. 54 enne, T.A. 58 enne, T.G. 62 enne, A.P. 39 enne, di Sessa Aurunca; D.G.R. 41 enne e D.G.D. 39 enne, di Gricignano di Aversa) sono stati denunciati per aver percepito indennita' di disoccupazione non dovuta in quanto riferita a periodi in cui sono risultati occupati alle dipendenze della ditta. Sono in corso, per questi, ulteriori accertamenti tesi a verificare la procedura di erogazione ed appurare il coinvolgimento di altre persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento