menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100716080541_DENUNCIA

20100716080541_DENUNCIA

Sequestrata una maxi discarica abusiva: due persone finiscono nei guai

Piedimonte Matese - Nel corso di una vasta operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, finalizzata a contrastare il fenomeno dell'inquinamento ambientale e a fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei...

Nel corso di una vasta operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, finalizzata a contrastare il fenomeno dell'inquinamento ambientale e a fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti, i militari della locale Stazione hanno proceduto al sequestro di un'area di circa 1.000 MQ. ubicata nei pressi di via Aldo Moro a poche centinaia di metri dal centro di cittadino. Una vera e propria discarica abusiva scoperta dai Carabinieri nel capoluogo pedemontano, dove sono stati rinvenuti rifiuti speciali anche di tipo pericoloso per decine di quintali. Si tratta di carcasse e parti di veicoli, batterie esauste, pneumatici in disuso, fusti e filtri di olio motore abbandonati e altri rottami ferrosi, tutto materiale altamente inquinante, depositato e smaltito senza alcun tipo di autorizzazione. Nei guai sono finiti i due responsabili affittuari del terreno, E.N. e P.C., entrambi 50enni, nei cui confronti è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per deposito e smaltimento illecito di rifiuti. Questa ennesima operazione dei Carabinieri nell'Alto Casertano, segue di solo ventiquattro ore quella che ha portato al sequestro di un camion con oltre 10 quintali di rifiuti pericolosi, bloccato nel comune di Pratella, in pieno Parco del Matese e alla denuncia dei due responsabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento