menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101015122406_polizia_notte_omicidio

20101015122406_polizia_notte_omicidio

Figlio di un boss dei casalesi si invaghisce di una donna sposata e ammazza il marito a coltellate

Aversa - Pietro Capone, un imbianchino di 23 anni di Aversa è stato ucciso ieri sera a coltellate durante una lite per motivi di gelosia. L'uomo, sposato e padre di un bimbo, è stato aggredito da un 18enne, Mario Borrata, soprannominato 'o romano...

Pietro Capone, un imbianchino di 23 anni di Aversa è stato ucciso ieri sera a coltellate durante una lite per motivi di gelosia. L'uomo, sposato e padre di un bimbo, è stato aggredito da un 18enne, Mario Borrata, soprannominato 'o romano, figlio di un esponente del clan dei Casalesi, in carcere. Il giovane, arrestato alcune ore dopo il delitto, molestava da tempo la moglie dell'ucciso per convincerla a intraprendere con lui una relazione sentimentale, nonostrante i rifiuti della donna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento