menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100826081350_cara_maddaloni

20100826081350_cara_maddaloni

Fugge all'alt, bloccato dopo un inseguimento e denunciato

Maddaloni - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Maddaloni hanno denunciato in stato di libertà P.G., cl. 1975, di Frasso Telesino, con l'accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale. Il giovane, un disoccupato pluripregiudicato con precedenti...

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Maddaloni hanno denunciato in stato di libertà P.G., cl. 1975, di Frasso Telesino, con l'accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale. Il giovane, un disoccupato pluripregiudicato con precedenti anche per reati di mafia nonché ex sorvegliato speciale, verso le 3.15 di mercoledì notte stava transitando ad alta velocità nei pressi del bivio Giardinetti, a bordo di un maxiscooter Honda. I Carabinieri, che stavano facendo un posto di controllo, gli hanno intimato l'alt, così il giovane dapprima ha rallentato facendo finta di volersi fermare; ma poi, improvvisamente, ha accelerato simulando un tentativo d'investimento del militare ed è fuggito imboccando via Cancello. La pattuglia si è messa immediatamente all'inseguimento del motociclo attivando sirene e lampeggianti. L'inseguimento è proseguito in via Ficucella e poi in via del Monaco dove il conducente, forse per l'elevata velocità oppure per le pessime condizioni della strada sterrata e dissestata, ha perso il controllo del mezzo, cadendo rovinosamente al suolo. I Carabinieri hanno immediatamente chiamato un ambulanza e fatto soccorrere il giovane, trasportato al pronto soccorso di Maddaloni. Lì P.G. è stato medicato per una lussazione alla spalla e per varie escoriazioni e ferite lacero contuse per tutto il corpo, con prognosi di 10 giorni. All'esito dei controlli dei militari è emerso che lo scooter era privo di copertura assicurativa e non aveva la revisione; inoltre il conducente non aveva la patente perché gli era già stata sospesa. Il mezzo, pertanto, è stato sequestrato; e sono state elevate contravvenzioni al codice della strada per complessivi 3.700 euro circa. Ovviamente P.G. è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Santa Maria Capua Vetere per resistenza a Pubblico Ufficiale; ma in ospedale è stata fatta richiesta degli accertamenti per verificare, tramite le analisi del sangue, se il giovane stesse guidando sotto l'effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento