menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri in azione, dodici persone nei guai per varireati

Piedimonte Matese - Nel corso di una serie di operazioni e indagini coordinate dalla Compagnia Carabinieri diPiedimonte Matese, dodici persone sono finte nei guai per reati contro la persona ed ilpatrimonio. I militari della Stazione di Alife...

Nel corso di una serie di operazioni e indagini coordinate dalla Compagnia Carabinieri diPiedimonte Matese, dodici persone sono finte nei guai per reati contro la persona ed ilpatrimonio. I militari della Stazione di Alife hanno denunciato alla Procura dellaRepubblica di Santa Maria Capua Vetere tre fratelli, di 23, 22 e 18 anni, residenti aSant'Angelo d'Alife, i quali per futili motivi hanno aggredito la madre della ragazzaconvivente di uno dei tre, contraria alla relazione e l'ex fidanzato della ragazza. Sia ladonna che il giovane hanno riportato lesioni guaribili entrambi con sette giorni diprognosi. A Piedimonte Matese, un 54enne, di Afragola in provincia di Napoli, è statoinvece denunciato dai militari della locale Stazione per resistenza a Pubblico Ufficiale erifiuto di indicazioni sulla propria identità personale. L'uomo durante un controllo deiCarabinieri ha rifiutato più volte di fornire le proprie generalità, è stato cosi condotto incaserma dove nei suoi confronti è stata redatta una informativa alla competente AutoritàGiudiziaria. Sempre a Piedimonte, nei pressi del Sert, un tossicodipendente 25enne delposto, ha minacciato ripetutamente il medico di turno, in quanto pretendeva che gliconsegnasse ulteriori dosi di metadone oltre a quelle che gli erano state prescritte. Imilitari della locale Stazione lo hanno così denunciato alla Procura della Repubblica diSanta Maria Capua Vetere per il reato di minaccia aggravata. Ancora a Piedimonte, neipressi di un autolavaggio ubicato sulla strada provinciale, per il reato di lesioni personali,è finito nei guai un 45enne del posto che per futili motivi ha aggredito un suo conoscentecon pugni e schiaffi, provocandogli contusioni alla testa giudicate guaribili con unaprognosi di tre giorni. A Capriati a Volturno, gli uomini della locale Stazione hannodeferito un 52enne del luogo, per maltrattamenti nei confronti della moglie con la quale èin fase di separazione. Infine ad Alvignano, 5 persone con precedenti penali per reati chevanno dal furto alla truffa, dalla estorsione all'associazione per delinquere e altri reaticontro il patrimonio e la persona, non sapendo fornire valide giustificazioni sulla loropresenza nel territorio matesino, sono stati fermati ed accompagnati in caserma, dove iCarabinieri della locale Stazione hanno emesso nei loro confronti una misura diprevenzione che prevede il foglio di via obbligatorio con il divieto di ritorno per la duratadi tre anni. Si tratta di un 31enne, due 23enni e un 18enne, di origine "rom", e unpregiudicato 34enne proveniente dalla provincia di Avellino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento