menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro beni ai caln Belforte e Zagaria

Caserta - Personale del Centro Operativo D.I.A di Napoli, sta completando l'esecuzionedi due decreti di sequestro beni, entrambi emessi dal Tribunale di Santa MariaCapua Vetere (CE) – Sezione M.P. – su proposte avanzate dal Direttore della D.I.A...

Personale del Centro Operativo D.I.A di Napoli, sta completando l'esecuzionedi due decreti di sequestro beni, entrambi emessi dal Tribunale di Santa MariaCapua Vetere (CE) - Sezione M.P. - su proposte avanzate dal Direttore della D.I.A.Generale Antonio GIRONE.
I decreti che la D.I.A di Napoli sta eseguendo riguardano il patrimoniodi CANGIANO Immacolata, 50enne di Maddaloni (CE), affiliata al clanBELFORTE, operante nel territorio di Marcianise (CE) nonché quello diSANTAMARIA Antonio, 35enne di Cancello Arnone (CE), affiliato al clan deiCasalesi gruppo ZAGARIA.

Le indagini svolte dalla DIA e coordinate dal Tribunale di Santa Maria Capua Veterehanno evidenziato che la CANGIANO Immacolata ha favorito il clan BELFORTEanche detto dei "MAZZACANE", particolare articolazione marcianisana del clan deiCasalesi.In merito al SANTAMARIA Antonio, organico al Gruppo ZAGARIA per il qualeha favorito gli scopi con funzione di carattere logistico ed operativo, si rileva che ilsequestro odierno va a completare l'attività preventiva già eseguita in data 25 giugnou.s.
Il valore dei beni sottoposti a sequestro supera il milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento