menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100716135622_carab

20100716135622_carab

Circonvenzione di persone incapaci e minaccia aggravata, quattro persone denunciate

Alvignano - Quattro persone sono state denunciate alla Procura della Repubblicadi Santa Maria Capua Vetere durante una serie di attività anticriminepredisposte dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese.Ad Alvignano, i militari della locale...

Quattro persone sono state denunciate alla Procura della Repubblicadi Santa Maria Capua Vetere durante una serie di attività anticriminepredisposte dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese.Ad Alvignano, i militari della locale Stazione, hanno sorpreso trenomadi, M.R., 23enne, R.N., 31enne e M.I., 22enne, i quali avevanoavvicinato una pensionata del posto, e con vari raggiri, inventandosidi avere gravi problemi familiari, che non avevano casa e cheavevano bambini piccoli da accudire, impietosivano la pensionata,65enne, che tra l'altro vive da sola insieme alla propria madre malata,quasi 90enne, e approfittando della sua ingenuità, la costringevanospontaneamente a consegnargli i risparmi che l'anziana donna avevamesso da parte, in tutto circa 3.000,00 euro.Ai tre malfattori non sarà parso vero, ottenere con le loro bugie,una cifra come quella, ma purtroppo per loro, mentre tentavanodi allontanarsi dal centro di Alvignano si sono imbattuti in unapattuglia di Carabinieri, che insospettiti dalla fretta dei tre nomadi,hanno proceduto ad una perquisizione personale, rinvenendo l'interomalloppo e ricostruendo così l'intera vicenda, vale a dire quale fossela provenienza dell'ingente somma di danaro.Così per i tre "furbi" è scattata una denuncia per il reato dicirconvenzione di persone incapaci ed il sequestro dei 3.000,00 euro,che nei prossimi giorni saranno restituiti alla legittima proprietaria,che tornerà così in possesso dei suoi risparmi.Sempre ad Alvignano, i militari della Stazione, hanno denunciato perminaccia aggravata e porto illegale di armi, G.M. 75enne del luogo, ilquale a seguito di una lite scaturita per motivi di viabilità, si armava diun grosso coltello, minacciando di morte un 35enne, che però riuscivaa sfuggire alle minacce e a chiamare i Carabinieri. Ovviamente l'armaè finita sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento