menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100627072530_sequestro_armi_e_munizioni

20100627072530_sequestro_armi_e_munizioni

Caccia illegale, porto abusivo di armi, lesionipersonali: 6 denunce

Piedimonte Matese - Nel corso di una serie di operazioni predisposte dalla Compagnia Carabinieri diPiedimonte Matese, i militari della Stazione di Ailano hanno sorpreso un cacciatore difrodo in località "Diga" del comune di Ailano. L'uomo...

Nel corso di una serie di operazioni predisposte dalla Compagnia Carabinieri diPiedimonte Matese, i militari della Stazione di Ailano hanno sorpreso un cacciatore difrodo in località "Diga" del comune di Ailano. L'uomo, imbracciava un fucile con loscopo evidente di cacciare selvaggina, nonostante il vigente divieto di esercitare taleattività. Così è finito nei guai R.G., 24enne, di Piedimonte Matese, il quale è statodenunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per violazionialle norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio. Nellacircostanza è finito sotto sequestro un fucile da caccia, 35 munizioni e una roncola.Sul conto di una persona che era insieme al cacciatore di frodo, un 25enne, anche luidi Piedimonte Matese, i militari stanno effettuando ulteriori accertamenti per stabilireun suo eventuale coinvolgimento nell'attività illegale. A Piedimonte Matese, i militaridella locale Stazione hanno deferito all'Autorità Giudiziaria per il reato di lesionipersonali, R.P., 35enne del posto, che per futili motivi ha aggredito la sorella G.P.,42enne, colpendola con un bastone e procurandogli una ferita alla testa giudicataguaribile con cinque giorni di prognosi. A seguito di una attività investigativa deiCarabinieri della Stazione di Alife, due persone di Telese Terme nel beneventano,F.G., 46enne, e V.G., 28enne, sono state denunciate alla Procura della Repubblica diSanta Maria Capua Vetere per truffa e insolvenza fraudolenta. I militari hannoaccertato che i due, acquistavano presso una nota ditta di Alife, due caldaie perriscaldamento domestico, per un importo di seimila euro, pagando con assegni avuoto. I titoli sono stati sottoposti a sequestro. Sempre i militari della Stazione diAlife hanno denunciato all'Autorità Giudiziaria, due coniugi, E.S., 33enne, e A.M.,31enne, entrambi di Alife, i quali dopo aver forzato la porta di ingresso di unappartamento dell'I.N.P.D.A.P., che era in fase di assegnazione ad altra famiglia, sisono introdotti all'interno dell'abitazione occupandola abusivamente. A questo puntosono entrati in azione i Carabinieri e per gli occupanti è scattata una denuncia econtestualmente è stato richiesto un decreto di sequestro e sgombero dell'edificio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento