menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100620064938_SGURO

20100620064938_SGURO

Convegno studio: Non abbiate paura disse S.S. Karol Wojtyla 2005 - 2010

Napoli - L'Associazione Internazionale di Apostolato Cattolico (AIAC) con il Patrocinio dell'Università Parthenope presenta il convegno studio: "Non abbiate paura… disse S.S. Karol Wojtyla 2005 - 2010". Il convegno si terrà a Napoli sabato 26...

L'Associazione Internazionale di Apostolato Cattolico (AIAC) con il Patrocinio dell'Università Parthenope presenta il convegno studio: "Non abbiate paura? disse S.S. Karol Wojtyla 2005 - 2010". Il convegno si terrà a Napoli sabato 26 giugno 2010 all'Università Parthenope presso il complesso monumentale di Villa Doria d'Angri via Petrarca, 80. Relatori in ordine alfabetico: Prof. Federico Alvino, direttore dell'Università Parthenope; Prof. Alberto Bottino, già Direttore del MIUR Campania; On. Prof. Rocco Buttiglione, vice Presidente della Camera dei Deputati; Prof. Antonio Iodice, presidente dell'Istituto di Studi Politici "S. Pio V"; M/° Gennaro Angelo Sguro, presidente dell'Associazione Internazionale di Apostolato Cattolico; Prof. Mobeen Shahid della Pontificia Università Lateranense; Dr. Nicola Squitieri, presidente dell'associazione "Guido Dorso"; Prof. Giulio Tarro, presidente della Fondazione "Casa Mondiale della Cultura - Mediterraneo"; Avv. Raimondo Vadilonga, presidente dell'associazione "La Rotonda"; moderatore il Dr. Alfonso Ruffo, direttore de "Il Denaro". Il programma del convegno prevede alle ore 09.30 la proiezione del DVD "S.S. Giovanni Paolo II - Ali della Pace", che l'Associazione Internazionale di Apostolato Cattolico volle dedicargli dopo la morte nel riguardoso rispetto e soprattutto per aiutare i giovani a capire l'importanza del vivere etico e solidale per un nuovo cammino verso il Terzo Millennio, premessa indispensabile per costruire un mondo migliore. Il DVD le " Le Ali della Pace" è stato realizzato con la sceneggiatura e regia del maestro Gennaro Angelo Sguro, presidente dell'Aiac ed interpretato splendidamente dal famoso soprano greco Despina Scarlatou. Alle ore 10.00 avrà inizio il convegno con il susseguirsi delle relazioni e l'interazione con gli studenti e gli ospiti. Alle ore 12.30 il Dr. Alfonso Ruffo sintetizzerà gli aspetti discussi e verrà redatto il documento finale che firmato dai relatori presenti, sarà inviato poi a tutte le autorità ecclesiali, politiche e economiche in Italia, in Europa, all'Onu e negli U.S.A. Alle ore 13.00 e prevista la chiusura del convegno.

Ha dichiarato Sguro: "Il convegno-studio è non solo il dovuto rispetto nel ricordo di S.S. Giovanni Paolo II da cinque anni dalla scomparsa, ma la convinta esigenza di quanto il mondo oggi attraversi un pericoloso sonno della ragione anche attraverso lo spietato profitto della globalizzazione priva di un'anima che rischia di travolgere tutto e tutti. L'Italia, l'Europa e il mondo intero sembrano di aver smarrito la strada, mancano d'idee di base, valori e etica e soprattutto di sane prospettive di un sviluppo sostenibile a livello mondiale per l'autentica applicazione del bene comune. Infatti oggi viviamo impotenti la quotidianità assistendo all'imperare della incapacità culturale, politica, economica che non trovano più risposte e soluzioni, se non pericolose azioni alla libertà. Sembra tutto surreale ma in modo molto pericoloso e ci ricordano recenti infausti storici. Pertanto invitiamo tutti i giovani a lavorare insieme a noi e da subito diventare protagonisti della loro esistenza impegnandosi seriamente a trovare comuni soluzioni culturali che assicurino un cambio radicale di autentica economia e sviluppo sostenibile".
S.S. Karol Wojtyla, tra l'altro ci disse: «È chiaro che la costruzione di una cultura della solidarietà globale e del rispetto della dignità umana è uno dei più grandi compiti che deve affrontare oggi l'umanità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento