menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100611095404_dia1

20100611095404_dia1

Dia sequestra immobile del valore di 400mila euro a esponente dei casalesi

Santa Maria Capua Vetere - Nella mattinata di ieri 10 giugno, personale del Centro Operativo Dia di Napoli ha eseguito un provvedimento di sequestro beni emesso dal Tribunale di Santa Maria C.V. - Sez. Misure di Prevenzione, nei confronti di...

Nella mattinata di ieri 10 giugno, personale del Centro Operativo Dia di Napoli ha eseguito un provvedimento di sequestro beni emesso dal Tribunale di Santa Maria C.V. - Sez. Misure di Prevenzione, nei confronti di Antonio Munno, classe 1956 di Santa Maria Capua Vetere, attualmente in stato di libertà e della moglie Carmelina D'Annolfo.

Il sequestro ha avuto ad oggetto un appartamento situato nel comune di Santa Maria C.V. in Via G. Galilei n. 16 (ex via G. Paolo II), con annesso garage per un valore di oltre 400.000 ?.
L'uomo risulta imputato, insieme a numerosissime altre persone, per il delitto di cui all'art. 416 bis c.p., in quanto ritenuto appartenente all'organizzazione camorristica denominata clan dei "Casalesi", gruppo Schiavone. Munno, nella consapevolezza del proprio apporto, si associava ad altri appartenenti al clan dei Casalesi per la gestione monopolistica di interi settori imprenditoriali e commerciali, con il reinvestimento speculativo in attività imprenditoriali, immobiliari, finanziarie e commerciali degli ingenti capitali derivanti dalle attività delittuose, sistematicamente esercitate tra cui estorsioni in danno di imprese affidatarie di pubblici e privati appalti e di esercenti attività commerciali, traffico di sostanze stupefacenti, truffe in danno della C.E.E., usura ed altro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento