menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sedici arresti, 60 persone denunciate e decine di sequestri

Piedimonte Matese - Le operazioni eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese nel mese di maggio, hanno portato all'esecuzione di sedici arresti, per reati che vanno dalla estorsione all'usura, dal traffico e spaccio di sostanze...

Le operazioni eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese nel mese di maggio, hanno portato all'esecuzione di sedici arresti, per reati che vanno dalla estorsione all'usura, dal traffico e spaccio di sostanze stupefacenti alla immigrazione clandestina, dal furto alla ricettazione. Tutti reati considerati tra quelli di maggiore allarme sociale, contrastati in modo efficace grazie all'impegno ininterrotto delle Stazioni dislocate sul territorio matesino e dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. Oltre ai sedici arresti, sono scattate anche sessanta denunce alla competente Autorità Giudiziaria nei confronti di persone resesi responsabili a vario titolo, di reati che vanno dall'assenteismo nella pubblica amministrazione alla falsità in atti pubblici, abuso d'ufficio e interruzione di servizio pubblico o di pubblica necessità; dai reati contro l'inquinamento ambientale, come il trasporto e lo smaltimento illecito di rifiuti speciali a quelli in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro; reati contro la sicurezza stradale, come la guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l'influenza di stupefacenti; dalla truffa anche tramite internet alle molestie telefoniche; dai maltrattamenti in famiglia o verso i minori, ad altri reati contro la persona ed il patrimonio, nonché reati di clandestinità o in materia di armi e droga. Nel corso delle varie operazioni sono finiti sotto sequestro oltre cinque quintali di rifiuti speciali, altamente tossici, con relativo mezzo di trasporto, un'area di circa 500 mq interessata da un cantiere edile dove sono in fase di costruzione immobili per un valore di 400.000,00 euro; sequestrati inoltre 150 tra CD e DVD contraffatti e centinaia di dosi di stupefacenti, tra "hashish", "marijuana", "cocaina" ed "eroina". Infine sono ben tredici i pregiudicati nei cui confronti sono state emesse misure di prevenzione, mentre considerevole è il quantitativo di materiale ritenuto di particolare interesse per le attività di indagine tuttora in corso sottoposti a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento