menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100515055545_usura_2010_ftv

20100515055545_usura_2010_ftv

Emergenza usura al Sud: a Caserta il terzo posto nella classifica delle province piu' colpite dal fenomeno

Caserta - La crisi economica rischia di consegnare migliaia di famiglie italiane nelle mani degli usurai, soprattutto al Sud dove l'usura è un'emergenza. E' l'Italia "incravattata" che emerge da un'indagine dell'Eurispes, realizzata sul territorio...

La crisi economica rischia di consegnare migliaia di famiglie italiane nelle mani degli usurai, soprattutto al Sud dove l'usura è un'emergenza. E' l'Italia "incravattata" che emerge da un'indagine dell'Eurispes, realizzata sul territorio nazionale, tra il 21 dicembre 2009 e l'11 gennaio 2010, su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 1.191 cittadini. L'Eurispes ha tracciato una mappa dell'Italia formulando un Indice di Rischio Usura (IRU), fondato sull'analisi di quelle variabili di contesto socio-economico che si ritiene possano influenzare il grado di vulnerabilità e/o permeabilità di un territorio rispetto all'usura. Un fenomeno solo in parte quantificabile sulla base del riscontro giudiziario delle denunce, come dimostra la differenza sostanziale tra il numero di quest'ultime e quello del numero di richieste di assistenza ed aiuto rivolte agli osservatori privilegiati, quali le Fondazioni Antiusura o le stesse associazioni di categoria. Particolarmente a rischio le province della Calabria, della Campania e della Sicilia.

A fronte di un indice 100 (il più alto) a Vibo Valentia, seguita da Catanzaro (99,3) e Caserta (98,3) e all'ottavo posto Agrigento (91) corrisponde un valore zero a Trento, preceduta da Bolzano (5,6) e Bologna (6,3) spia del forte squilibrio del Sud nei confronti del Centro Nord. Il 25,2% degli intervistati ha risposto di essere a conoscenza di persone che si rivolgono agli usurai per ottenere prestiti. La percentuale di quanti sono a conoscenza di persone che hanno fatto ricorso a prestiti usurai è più elevata, e addirittura sopra la media nazionale, nelle regioni del Mezzogiorno (30,7%) seguite da quelle del Centro Italia (29,1%).
Al Sud inoltre è più alto rispetto alle altre aree geografiche il numero delle mancate risposte 6,6%. La maggiore vulnerabilità del Mezzogiorno rispetto al resto d'Italia trae origine dalla persistenza, a livello regionale e provinciale, di talune condizioni che l'Eurispes ritiene favoriscano il diffondersi del fenomeno dell'usura, tra cui: l'elevato tasso di disoccupazione; il Pil pro-capite notevolmente inferiore rispetto alla media nazionale; la diffusione della criminalità (estorsioni, associazioni a delinquere); le crescenti difficoltà economiche di famiglie e imprese (protesti, sofferenze, cessazioni di impresa); la minore presenza di banche sul territorio (sportelli, comuni serviti) e le difficili condizioni di accesso al credito (tassi di interesse medi attivi superiori rispetto alla media nazionale).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento