menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedofilia, avviato un gruppo di sacerdoti su Facebook a sostegno del Papa

Mondragone - Padre Antonio Rungi, teologo morale campano, religioso passionista, ex-superiore provinciale dei passionisti della Campania e del Lazio-Sud ha avviatoto un gruppo di sacerdoti su Facebook a sostegno del Papa, Benedetto XVI...

Padre Antonio Rungi, teologo morale campano, religioso passionista, ex-superiore provinciale dei passionisti della Campania e del Lazio-Sud ha avviatoto un gruppo di sacerdoti su Facebook a sostegno del Papa, Benedetto XVI. L'iniziativa del religioso ha avuto inizio in questa domenica della Divina Misericordia ed è stata lanciata dallo stesso religioso durante la celebrazione delle messe in questa giornata di festa. Questo è il testo con cui padre Rungi si rivolge ai suoi confratelli nel sacerdozio dal pulpito di Facebook, sul suo sito personale e sul suo profilo: "Carissimi confratelli nel sacerdozio, religiosi, religiose, diaconi, seminaristi, ministranti, fedeli laici aderite numerosi a questo gruppo di sostegno al Santo Padre Benedetto XVI. Vi invito a pregare e a lottare contro coloro che seminano il male. Un gruppo di sostegno spirituale, morale, pastorale alla figura del Santo Padre, in questo tempo di forti attacchi contro la persona di Papa Benedetto. Noi sacerdoti sosteniamo l'azione coraggiosa del Papa per una profonda e sincera purificazione tra il clero. No a sacerdoti che si sono macchiati dell'orrendo peccato di pedofilia. Sì al Papa per il coraggio espresso sempre nel difendere le verità di fede, la Chiesa e il clero che vive, non senza difficoltà, la propria vocazione sacerdotale".
Il gruppo che ha preso oggi ha avuto appena costituto subito varie adesioni. "Mi aspetto che tutti i sacerdoti che sono presenti su Facebook aderiscono alla mia iniziativa, facendo sentire la loro voce, esprimendo il loro pensiero e soprattutto incoraggiando l'azione del Papa, con la difesa del suo operato di oggi e di sempre. In Papa Benedetto noi troviamo come sacerdoti -afferma il teologo campano- un punto di riferimento certo per camminare nella vita della santità e della perfezione nella carità. In questo anno sacerdotale che volge al temine vogliamo purificare la nostra vita per essere sempre più fedeli alla vocazione alla quale il Signore ci ha chiamati, rispettando in pieno tutti i nostri doveri di sacerdoti e consacrati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento