menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reati contro la persona ed il patrimonio: 15 persone nei guai

Piedimonte Matese - Una serie di attività di indagine coordinate dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese ed eseguite dai militari della locale Stazione, hanno portato nelle ultime ore all'emissione di 15 denunce a piede libero nei...

Una serie di attività di indagine coordinate dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese ed eseguite dai militari della locale Stazione, hanno portato nelle ultime ore all'emissione di 15 denunce a piede libero nei confronti di persone resesi responsabili, a vario titolo, di reati che vanno dalla rissa al furto, dalle minacce al danneggiamento, dalle percosse alle lesioni personali. A Piedimonte Matese, sette persone appartenenti a diversi nuclei familiari sono finite nei guai per il reato di rissa. I Carabinieri hanno accertato che, per futili motivi, tra le sette persone, abitanti nella stessa via del centro storico, era scoppiata una rissa per la quale cinque dei contendenti hanno dovuto ricorrere alle cure dei medici del Pronto Soccorso, in quanto riportavano contusioni giudicate guaribili con pochi giorni di prognosi. Sulla vicenda i militari hanno redatto una informativa di reato inviata alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Sempre a Piedimonte, in via Cesare Battisti, due persone sono finite nei guai, in quanto dopo aver parcheggiato l'auto in un'area riservata a persone disabili, hanno aggredito e minacciato di morte una donna che ne aveva diritto avendo un familiare con problemi fisici. Per i due, padre e figlio, è scattata una denuncia per minaccia aggravata. Per lo stesso reato è finito nei guai un ex parcheggiatore, il quale ha chiesto, con continue minacce, in più occasioni, somme di denaro al suo ex datore di lavoro. Una donna è finita invece nei guai dopo aver aggredito fisicamente l'attuale compagna del suo ex marito. Per lei è scattata una denuncia all'Autorità Giudiziaria per il reato di percosse. Del reato di danneggiamento aggravato, dovrà invece rispondere un giovane di Piedimonte, che completamente ubriaco, ha danneggiato l'autovettura di una donna del posto. Per problemi relativi a questioni ereditarie un uomo di Gioia Sannitica è stato invece denunciato a piede libero per minaccia aggravata nei confronti del cognato. Una donna di Gioia Sannitica dovrà invece rispondere del reato di furto commesso nei confronti di un suo stretto congiunto. Secondo quanto accertato dai Carabinieri la donna avrebbe rubato circa 500,00 euro in contanti dall'abitazione dei suoi familiari, a loro insaputa. Infine nei confronti di un pregiudicato, originario di Piedimonte Matese e residente a Raviscanina, i Carabinieri hanno avanzato una proposta della misura di prevenzione dell'Avviso Orale di Pubblica Sicurezza per furto e altri reati commessi ne territorio matesino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento