menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato marocchino per lesioni e sequestro di persona nei confronti della convivente

Villa Literno - Ieri 5 marzo 2010, nel corso nottata, a Villa Literno , in localita' San Sossio, i militari della C.i.o. del 4° Battaglione "Veneto", unitamente ai militari della stazione carabinieri di Villa Literno, coadiuvati dai militari...

Ieri 5 marzo 2010, nel corso nottata, a Villa Literno , in localita' San Sossio, i militari della C.i.o. del 4° Battaglione "Veneto", unitamente ai militari della stazione carabinieri di Villa Literno, coadiuvati dai militari dell'8° reggimento artiglieria "Pasubio" impiegato nell'operazione strade sicure, traevano in arresto in flagranza di reato il cittadino straniero Jabir Abdrazzanik, nato in Marocco, il 01.01.1975, sedicente, domiciliato in Villa Literno, privo di permesso di soggiorno, censurato, poiche' si e' reso responsabile di lesioni e di sequestro di persona nei confronti della convivente Szymanska Elbieta, nata in Polonia, il 04.07.1962, domiciliata in villa literno. Nella circostanza, i militari operanti sono intervenuti presso l'abitazione dei predetti dopo che la vittima ha chiamato la centrale operativa della compagnia carabinieri di casal di principe chiedendo aiuto dopo essere stata malmenata dal convivente e rinchiusa all'interno del bagno della propria abitazione. Giunti sul posto i militari operanti facevano irruzione all'interno dell'abitazione e liberavano la donna dopo avere bloccato il Jabir che era in casa in evidente stato di ebbrezza alcolica. L'arrestato e' stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento