menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100214063533_BARBATO

20100214063533_BARBATO

In possesso di cocaina tenta la fuga ma poi viene arrestato

Santa Maria a Vico - Nel primo pomeriggio di venerdi' 12 febbraio, i poliziotti della squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore dr. Rodolfo Ruperti, hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio di 21 grammi di cocaina, il...

Nel primo pomeriggio di venerdi' 12 febbraio, i poliziotti della squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore dr. Rodolfo Ruperti, hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio di 21 grammi di cocaina, il pregiudicato Gennaro Barbato, nato a Caivano il 2.12.1981, ivi residente. I poliziotti erano impegnati in attivita' di contrasto al traffico di stupefacenti nell'area di Santa Maria a Vico, dove negli ultimi tempi era stata segnalata la presenza di persone sospette, probabilmente dedite allo spaccio, quando notavano una vettura A. R. 147, alla cui guida si trovava il Barbato, che effettuava alcune manovre azzardate tra il traffico di via Aldo Moro.Gli agenti, a bordo di due autovetture civetta, insospettiti si ponevano al suo inseguimento. Allorche' il barbato veniva costretto a fermarsi a causa del traffico, gli agenti, discesi dalle loro vetture, con la palina segnaletica intimavano l'alt al giovane che, pero', con una manovra repentina, ingranata la marcia, si dava alla fuga.
Ne scaturiva un inseguimento, protrattosi per oltre due chilometri, durante il quale il barbato si disfaceva di un involucro lanciandolo dal finestrino.
I poliziotti, che non perdevano mai di vista il fuggitivo, notavano la scena ed una delle pattuglie si fermava a raccogliere il "pacchetto" che, in seguito, risultava contenere oltre 21 grammi si sostanza stupefacente del tipo cocaina.

Nel frattempo il barbato, a bordo della sua auto, aveva raggiunto una strada periferica in localita' "priori" di santa mari a vico, nel tentativo di seminare gli inseguitori che, invece, conoscendo meglio il territorio, lo raggiungevano e bloccavano.
Barbato, che si era disfatto dello stupefacente, dissimulava la sua incredulita' per l'inseguimento ma doveva arrendersi di fronte all'evidenza. Indosso all'uomo venivano rinvenuti 600 euro, probabile provento della sua illecita attivita', che venivano sequestrati.Il giovane, peraltro, risultava gravato da precedenti specifici, infatti era stato denunciato a piede libero per stupefacenti nel 2005 e nel 2006, mentre nel 2007 era stato arrestato in flagranza di reato, per la detenzione di 24 grammi di cocaina, dagli agenti del commissariato di P.S. di Afragola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il blocco autostradale lascia i bambini senza pranzo

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Cronaca

    La Procura sequestra il varco d'ingresso al Lidl

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento