menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090319065450_carabinieri_laterale

20090319065450_carabinieri_laterale

Sgominata banda di nomadi responsabili di furti in serie

Sparanise - Nel corso della nottata, alle ore 04:30 circa, militari del Comando Stazione Carabinieri di Sparanise hanno proceduto all'arresto di tre bosniaci, tutti domiciliati presso il campo nomadi di Giugliano in Campania:GOROVIC SEJDOVIC Mirko...

Nel corso della nottata, alle ore 04:30 circa, militari del Comando Stazione Carabinieri di Sparanise hanno proceduto all'arresto di tre bosniaci, tutti domiciliati presso il campo nomadi di Giugliano in Campania:
GOROVIC SEJDOVIC Mirko, classe 1989, pregiudicato per reati contro il patrimonio;
HADZOVIC Enes, classe 1982, pregiudicato per reati contro il patrimonio;
H.M., classe 1993, pregiudicato per reati contro il patrimonio.

I militari, a seguito di un servizio notturno appositamente istituito per prevenire e reprimere la commissione di reati predatori, con specifico riferimento ai furti in abitazione, intercettavano i tre malfattori che, dopo aver perpetrato un furto all'interno dell'abitazione di due anziani coniugi, si stavano allontanando a bordo di una FORD Focus e di una TOYOTA Yaris; vistisi scoperti, i tre nomadi, nonostante l'alt intimatogli dai militari, acceleravano cercando di guadagnare la fuga; nasceva un rocambolesco inseguimento, durante il quale i malviventi, effettuando pericolosissime manovre, tentavano più volte di speronare l'auto dei militari pur di sfuggire alla cattura; giunti in una stretta via del centro abitato, abbandonavano le autovetture provando una disperata fuga a piedi; venivano però raggiunti dai militari e bloccati; le immediate indagini, consentivano di scoprire che le due autovetture utilizzate dai tre nomadi erano state rubate la notte precedente, sempre a Sparanise, durante un altro furto in abitazione; all'interno delle stesse, poi, i militari hanno rinvenuto l'intera refurtiva sottratta poco prima nel sonno ai due ignari coniugi e costituita da oggetti di valore e denaro contante. Le autovetture, gli oggetti e il denaro sono stati restituiti ai legittimi proprietari.
Sono in corso ulteriori indagini tese a verificare se la banda possa essere responsabile di altri furti analoghi verificatisi nei comuni limitrofi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento