menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100127194210_Gallicola

20100127194210_Gallicola

Tenta estorsione ai danni di un bar nel centro di Caserta: arrestato 38enne tossicodipendente

Caserta - Questa mattina, agenti della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Dr. Rodolfo Ruperti, hanno tratto in arresto, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli, il...

Questa mattina, agenti della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Dr. Rodolfo Ruperti, hanno tratto in arresto, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli, il pregiudicato Giovanni Gallicola, nato a Caserta il 10.10.1971, pregiudicato per reati contro la persona ed il patrimonio, ed in materia di stupefacenti, in quanto responsabile di tentata estorsione aggravata e continuata in danno del titolare di un bar ubicato nel centro di Caserta.
Il provvedimento restrittivo, emesso su richiesta della DDA di Napoli, scaturiva dalle indagini condotte dalla Squadra Mobile sulle violenze subite dal gestore di un bar del capoluogo che era stato più voltre aggredito nel suo locale da uno sconosciuto che, presentatosi a nome del "clan camorristico di Caserta", pretendeva la consegna di denaro "per stare tranquilli".

In una circostanza la vittima era stata malmenata e scaraventata in terra perché non aveva consegnato l'incasso (350 euro).Le indagini condotte dopo l'aggressione, permettevano di risalire al Gallicola che, qualche tempo prima, era già stato arrestato dalla Polizia per un analogo episodio, allorquando veniva sorpreso all'atto in cui stava per allontanarsi da un distributore di carburanti di Casagiove ove, qualche attimo prima, aveva posto in essere una richiesta estorsiva in danno del titolare e di un suo dipendente.
Giovanni Gallicola, tossicodipendente che in realtà non risulta inserito in alcuna organizzazione criminale, per dare consistenza alla richiesta estorsiva, anche in quella occasione minacciava le due vittime riferendo loro di appartenere al clan camorristico dei BELFORTE di Marcianise.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Positivi a scuola, due plessi chiusi per la sanificazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento