menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100113072655_assicurazioni_truffe_est

20100113072655_assicurazioni_truffe_est

Truffe alle assicurazioni: emesse 13 ordinanze di custodia cautelare

Caserta - Il tribunale di Trento ha emesso 13 ordinanze di custodia cautelare di cui 11 in carcere e due agli arresti domiciliari, tra le province di Napoli, Caserta e Trieste. Per tutti l'accusa e' di associazione per delinquere finalizzata alla...

Il tribunale di Trento ha emesso 13 ordinanze di custodia cautelare di cui 11 in carcere e due agli arresti domiciliari, tra le province di Napoli, Caserta e Trieste. Per tutti l'accusa e' di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe, ricettazione, riciclaggio, falsita' in scrittura privata e sostituzione di persona. Gli arresti sono stati eseguiti con la collaborazione dei militari del posto.

L'indagine, coordinata dalla procura della repubblica di Trento, e' stata condotta dal Nucleo investigativo dei carabinieri tra aprile 2008 e aprile 2009, periodo durante il quale sono stati effettuati 9 tra arresti e fermi.
Secondo quanto accertato dai carabinieri, i componenti dell'associazione per delinquere, dopo aver ottenuto indebitamente assegni circolari da societa' assicurative per la liquidazione di danni, pari a un valore di oltre 1.400.000 euro, esibendo documenti d'identita' contraffatti li depositavano in banche di tutta Italia e incassavano le relative somme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Il Covid contagia il presidente de 'Il Sorriso di Padre Pio'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento