menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091215071949_OSAGIE

20091215071949_OSAGIE

Sgominata centrale della droga nigeriana: 4 arresti

Castel Volturno - Nelle prime ore di ieri, personale della squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Dr. Rodolfo Ruperti, coadiuvato da equipaggi dei reparti prevenzione crimine del servizio controllo del territorio e da contingenti...

Nelle prime ore di ieri, personale della squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Dr. Rodolfo Ruperti, coadiuvato da equipaggi dei reparti prevenzione crimine del servizio controllo del territorio e da contingenti della Brigata Garibaldi dei bersaglieri, ha eseguito un decreto di fermo emesso dalla procura della repubblica presso il tribunale di Santa Maria C. V., in relazione ai reati di cui all'art. 73 d.p.r. n°309/90, nei confronti dei sotto indicati cittadini extracomunitari, che, in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, acquistavano, detenevano, cedevano e vendevano ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, eroina tailandese e crak: Osagie Kate, chiamata "Pat", nigeriana pregiudicata; Lee Thomas, alias "taye" e/o "prince", liberiano pregiudicato; Woldeghiorgis Henok, alias "idris", nato a milano il 23.5.1978, ivi domiciliato, pregiudicato; 4.Kalu Ambrose Eziukwu, alias "fela" e/o "setty", nato a Arochukwu (Nigeria) il 12.11.1971, pregiudicato domiciliato in Perugia.
L'indagine, avviata nel settembre 2007, condotta attraverso oltre 30 servizi di intercettazione telefonica ed ambientale e numerose attività di osservazione e pedinamento, permetteva di svelare l'esistenza nel comprensorio di Castel Volturno di una diffusa rete di spacciatori di eroina, cocaina e crack che riforniva assiduamente i consumatori del casertano, dell'alto napoletano e del basso lazio, ma anche gli spacciatori extracomunitari del centro e del Nord Italia. Le attività investigative hanno consentito il riscontro di 40 episodi di spaccio di stupefacenti con il sequestro di oltre un chilo di eroina e cocaina.
Tra i vari arresti in flagranza eseguiti a riscontro dell'attività investigativa si segnalano quello di Tesfai Ghebremichael Amanuel nato in eritrea il 30.04.1971, che il 24.11.2007 veniva trovato in possesso di 550 gr. Di eroina purissima abilmente occultata nella cassa acustica di un apparecchio stereo portatile mentre si accingeva a partire dalla stazione di Napoli per Milano, e quello di Jjoha Joyce nata in liberia il 14.06.1974, tratta in arresto il 21.12.2007 a Perugia da questo ufficio coadiuvato da personale di quella squadra mobile.La donna, nella circostanza, occultava oltre 100 grammi di eroina all'interno della vagina.

Contestualmente alla esecuzione dei decreti di fermo, su delega della procura della repubblica di santa maria c. V., sono state eseguite tre perquisizioni per blocchi di edifici nei luoghi ove solitamente dimoravano gli spacciatori interessati dai provvedimenti de quo e che, dal contenuto delle attività intercettive, costituivano la loro base operativa.
Nel contesto dell'operazione in argomento sono stati identificati numerosi oltre 30 cittadini extracomunitari, 8 dei quali sono stati accompagnati presso l'ufficio immigrazione della questura in quanto clandestini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento