menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091126103651_Jovanovic

20091126103651_Jovanovic

Furti in abitazione, pregiudicato arrestato dai Carabinieri

Alvignano - Durissimo colpo inferto dai Carabinieri nel contrasto al fenomeno dei furti nelle abitazioni, reato tra quelli più odiosi e che creano maggior allarme sociale. A finire in manette Zvonko Jovanovic, 34enne, pregiudicato, di origine...

Durissimo colpo inferto dai Carabinieri nel contrasto al fenomeno dei furti nelle abitazioni, reato tra quelli più odiosi e che creano maggior allarme sociale. A finire in manette Zvonko Jovanovic, 34enne, pregiudicato, di origine slava. Secondo le indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Alvignano e coordinate dalla Compagnia di Piedimonte Matese, sarebbe lui il protagonista di alcuni furti commessi o tentati, in prevalenza nelle ore notturne, in particolare nelle abitazioni e in qualche caso anche ai danni di esercizi commerciali nel comune di Alvignano e nei territori dei comuni limitrofi. A lui i militari sono arrivati dopo una complessa e articolata attività investigativa, attraverso attività tecniche, impronte digitali, testimonianze delle vittime, servizi di osservazione e pedinamento. Una volta certi della sua identità e quale fosse il suo domicilio, questa mattina alle prime luci dell'alba gli uomini della Stazione di Alvignano, hanno rintracciato il pregiudicato ad Acerra, nel napoletano, dove lo stesso risulta dimorare in un campo nomadi. Alla sua cattura hanno fornito una preziosa collaborazione anche i militari dell'Arma di Acerra. Sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di furto aggravato è stato così trasferito presso la Casa Circondariale di Poggioreale. Le indagini dei militari della Stazione di Alvignano comunque non sono concluse, infatti è tuttora indagato un'altro pregiudicato sempre di origine slava e proveniente dai campi nomadi dell'hinterland napoletano, complice del Zvonko Jovanovic nei "raid" commessi o tentati nell'Alto Casertano. La sua posizione ora è al vaglio della competente Autorità Giudiziaria, altre manette potrebbero quindi scattare già nelle prossime ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento