menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convegno al Teatro Garibaldi su 'Pace in Medio Oriente'

Santa Maria Capua Vetere - Il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, la Piattaforma delle Ong italiane per il Medio Oriente e la Tavola della pace, in collaborazione con la Rete Europea degli Enti Locali per la...

Il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, la Piattaforma delle Ong italiane per il Medio Oriente e la Tavola della pace, in collaborazione con la Rete Europea degli Enti Locali per la Pace in Medio Oriente, hanno organizzano, dal 10 al 17 ottobre 2009, una settimana per la pace in Israele e Palestina. Al progetto, denominato "Time for Responsibilities" (Il tempo delle responsabilità), ha aderito anche il Comune di Santa Maria Capua Vetere, in collaborazione con l'Associazione "Articolo 11- Promotori di Pace" (Presidente: Edgardo Olimpo) ed il "Comitato Caserta Città di Pace" (presidente Sac. Nicola Lombardi - Coordinatore Pietro Farina).
In questo contesto s'iscrive il Convegno che si terrà giovedì 26 nov. 09, alle ore 9,30, presso il Teatro Garibaldi di S. Maria Capua Vetere, "Pace in Medio Oriente:Obiettivo Possibile".
Saranno relatori: Flavio Lotti,Direttore Coordinamento Nazionale Enti locali per la Pace e i Diritti Umani, Coordinatore Tavola della Pace ;
Souzan Fatayer, Comunità Palestinese Napoli - esperta del ruolo della donna nel mondo arabo - premio della Regione Campania per la Pace e i Diritti Umani ;
Senny Rapoport, Fotografo israeliano;
testimone: Alberta Levi Temin,ebrea napoletana votata alla pace, premio della Regione Campania per la Pace e i Diritti Umani ;
moderatrice:Mariella Natale, addetto stampa "Comitato Caserta Città di Pace".
Parteciperà: Corrado Gabriele, assessore istruzione, formazione e lavoro della Regione Campania.
Nella consapevolezza che la diplomazia delle città può contribuire ad alleviare le sofferenze delle vittime innocenti del conflitto nei Territori Occupati e in Israele, può ricostruire la fiducia e la speranza nella pace, sostenere i palestinesi e gli israeliani che lavorano per la pace e la riconciliazione tra i due popoli, promuovere il riconoscimento, difendere i diritti umani, s'intende sollecitare l'impegno politico dell'Italia e dell'Unione Europea e per mettere fine a questo atroce,interminabile conflitto.
E' tempo di agire: tutti,grandi e piccoli hanno la possibilità di far crescere la speranza di dialogo.

L'evento, che vede fra gli organizzatori anche il Movimento Politico per l'Unità della Campania con Giovanni Lucchese, si inserisce nell'ambito del progetto della Regione Campania "SCUOLE APERTE", con la fattiva partecipazione degli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale Statale "Leonardo da Vinci" di S. Maria C. V., del dirigente Scolastico Michele Vigliotti e della Responsabile Mariarosa Settembrini. dei docenti e studenti delle Scuole Superiori del Territorio, di tutti i partecipanti ai progetti limitrofi di "Scuole Aperte" della Campania.
Hanno assicurato la loro presenza numerosi esponenti dell'Associazionismo Campano in tema di Pace e Diritti Umani, nonchè Nasser Hidouri Ben Hammar, Imam della Moschea di San Marcellino e Mamadou Sy, della Comunità Senegalese di Caserta, in qualità di esponenti del dialogo interculturale sul Territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento