menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091027170948_cosentino_nicola

20091027170948_cosentino_nicola

Misura cautelare per il sottosegretario Nicola Cosentino

Caserta - Alla fine la notizia più volte trapelata dagli ambienti giudiziari e dalle indiscrezioni della stampa è arrivata. Sarebbe stata già firmata ed, inoltre, starebbe per essere inoltrata alla Camera la richiesta di autorizzazione per...

Alla fine la notizia più volte trapelata dagli ambienti giudiziari e dalle indiscrezioni della stampa è arrivata. Sarebbe stata già firmata ed, inoltre, starebbe per essere inoltrata alla Camera la richiesta di autorizzazione per l'esecuzione di una misura cautelare nei confronti di Nicola Cosentino, sottosegretario all'Economia e coordinatore regionale del Pdl. Per ora non è stato possibile sapere se si tratta di detenzione in carcere, agli arresti domiciliari o di carattere interdittivo.

La misura cautelare sarebbe stata emessa dal gip Raffaele Piccirillo, su richiesta dei pm Alessandro Milita e Giuseppe Narducci. Da indiscrezioni, i magistrati ipotizzerebbero a carico di Cosentino un concorso esterno in associazione camorristica. Trattandosi di un deputato, il gip - come stabilisce la legge - ha disposto la notifica dell'ordinanza al Presidente della Camera, con richiesta di autorizzazione all'esecuzione del provvedimento. La documentazione sarà poi inviata alla giunta per le autorizzazioni a procedere di Montecitorio, che dovrà formulare una proposta per l'Aula. La posizione di altri indagati coinvolti nello stesso procedimento, sui quali pendono richieste di misure cautelari, sarebbe stata stralciata.
Venerdì 6 novembre 2009 aveva dato l'indiscrezione con grande rilievo il quotidiano "Roma", con un articolo a firma di Roberto Paolo e Fabio Postiglione, due giornalisti di punta del quotidiano il cui editore e Italo Bocchino, parlamentare e compagno di partito dello stesso Cosentino. Lo stesso Bocchino è stato all'interno del Pdl uno dei più convinti assertori della non candidabilità del coordinatore regionale Cosentino a Governatore della Campania. Convinzione ripresa anche più volte dal Presidente della Camera Gianfranco Fini che proprio ieri a "Che Tempo Che Fa" su Rai 3, intervistato dal presentatore Fabio Fazio aveva ribadito la sua opposizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento