menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091030071648_droga_carabinieri

20091030071648_droga_carabinieri

Operazione carabinieri su furti e droga, nei guai 4 persone

Alvignano - Operazione dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, diretta dal Capitano Salvatore Vitiello, con il duplice obiettivo di contrastare il fenomeno dei furti e quello dello spaccio di droga. A seguito di una attività di...

Operazione dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, diretta dal Capitano Salvatore Vitiello, con il duplice obiettivo di contrastare il fenomeno dei furti e quello dello spaccio di droga. A seguito di una attività di indagine della Stazione di Alvignano, al Comando del Luogotenente Nicola Marsilio, è scattata nei confronti di due persone una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere poiché coinvolte nella commissione di furti. Il primo A.I., 50enne, di San Nicola La Strada, e ritenuto responsabile del favoreggiamento di alcuni furti sventati dai Carabinieri, in abitazioni ubicate nella periferia del comune di Dragoni. Le indagini dei militari hanno permesso di accertare che il 50enne, già conosciuto dalle forze dell'ordine, aveva messo a disposizione degli autori materiali, la propria autovettura per commettere i furti. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro per ulteriori accertamenti. Per il furto di una borsa è finito invece nei guai E.C., 30enne, della provincia di Frosinone. Secondo le indagini dei Carabinieri, l'uomo si sarebbe impossessato di una borsa contenete vari oggetti di valore, documenti e una somma contante di circa 500,00 euro sottotratta ad un commerciante di Alvignano. Per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Piedimonte Matese, al comando del Maresciallo Giuseppe Calabrese, hanno invece dato esecuzione ad un "avviso di garanzia" emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di due nordafricani S.G., 45enne, ed S.Y., 30enne, entrambi domiciliati in Villa Literno. Il provvedimento dell'Autorità Giudiziaria è scattato a seguito delle indagini dei Carabinieri che hanno permesso di individuare i due, quali presunti fornitori di sostanze stupefacenti, in particolare "hashish", nelle piazze dei comuni matesini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento