menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20081114165018_carabinieri_01

20081114165018_carabinieri_01

Ubriaco semina il panico sulla Strada Provinciale: arrestato

Alife - Era completamente ubriaco alla guida della propria auto Lancia Lybra, un operaio di San Potito Sannitico (CE), A.N., 40enne, quando i Carabinieri del Nucleo Radiomobile lo hanno sorpreso sulla Strada Provinciale, nel tratto Alife -...

Era completamente ubriaco alla guida della propria auto Lancia Lybra, un operaio di San Potito Sannitico (CE), A.N., 40enne, quando i Carabinieri del Nucleo Radiomobile lo hanno sorpreso sulla Strada Provinciale, nel tratto Alife - Piedimonte Matese. Incurante dei limiti di velocità e del buio della notte che limitava la visibilità, erano da poco passate le due, metteva con il suo comportamento di guida, in gravissimo pericolo l'incolumità e la sicurezza stradale. A seguito del controllo degli uomini della "benemerita" A.N. é risultato positivo al test per rilevare l'eventuale assunzione di alcol, mediante l'utilizzo di un nuovo sofisticato apparato etilometro. Il limite massimo del tasso alcolemico, superava di ben cinque volte quello previsto dall'attuale normativa. Per lui a questo punto sono scattati una serie di provvedimenti che vanno dal ritiro immediato della patente di guida al sequestro del veicolo e ad una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per guida in stato di ebbrezza. Massimo in questi ultimi tempi il livello di attenzione dei Carabinieri nei confronti di un fenomeno che sta assumendo dimensioni davvero preoccupanti, infatti i militari della Compagnia di Piedimonte Matese nel corso dei vari servizi predisposti, in particolare nelle ore notturne, hanno già denunciato negli ultimi mesi ben venti persone responsabili di guida in stato di ebbrezza dovuta all'assunzione di alcol o di sostanze stupefacenti, con il conseguente ritiro dei documenti di guida e il fermo dei veicoli. Nel corso di altri controlli, tra Piedimonte Matese e i comuni limitrofi, sono state inoltre riscontrate decine di violazioni alle norme sulla circolazione stradale, in particolare sono finiti sotto sequestro alcuni veicoli privi di copertura assicurativa e ciclomotori i cui conducenti non indossavano il previsto casco protettivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento