menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri in azione, otto persone finiscono nei guai per vari reati

Piedimonte Matese - Vasta operazione dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, diretta dal Capitano Salvatore Vitiello, con l'obiettivo di contrastare fenomeni di criminalità e di illegalità diffusa nei comuni dell'alto casertano. A...

Vasta operazione dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, diretta dal Capitano Salvatore Vitiello, con l'obiettivo di contrastare fenomeni di criminalità e di illegalità diffusa nei comuni dell'alto casertano. A Piedimonte Matese, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coordinati dal Maresciallo Giuseppe Calabrese, hanno sorpreso nella centralissima piazza Carmine, due pregiudicati di origine rumena, G.N., 23enne, e I.N., 26enne, entrambi provenienti dai campi nomadi del napoletano, i quali avendo a loro carico precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, e non sapendo giustificare i motivi della loro presenza nella cittadina pedemontana, sono stati fermati ed accompagnati in caserma, dove nei loro confronti è stata emessa una misura di prevenzione che prevede il foglio di via obbligatorio con il divieto di ritorno per la durata di tre anni. Sempre a Piedimonte, in via Aldo Moro, M.M., 35enne, di Alife, è stato sorpreso alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica. Nei suoi confronti è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, il sequestro del veicolo e il ritiro della patente di guida. Ad Alife, quattro immigrati clandestini, A.A., 36enne, R.S., 34enne, S.O., 40enne, e C.S., 29enne, il primo di origine nord africana e i rimanenti di origine asiatica, sono invece stati denunciati in base alle recenti modifiche legislative, per il reato di ingresso e soggiorno illegale sul territorio nazionale, in quanto risultavano tutti privi di regolare permesso di soggiorno. Infine ad Ailano, i militari della locale Stazione, attualmente diretta dal Maresciallo William Salvatore, hanno denunciato in stato di libertà F.I., 60enne, del posto, in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura, nonostante la stessa fosse stata già sottoposta precedentemente a sequestro amministrativo in quanto priva di copertura assicurativa. Dovrà ora rispondere del reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro, mentre l'auto gli è stata definitivamente confiscata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento