menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090825084956_carabinieri_112

20090825084956_carabinieri_112

Hashish e Marijuana negli slip, in manette giovane veterinario

Gioia Sannitica - E' stato intercettato poco prima della mezzanotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Piedimonte Matese, mentre percorreva alla guida della propria auto la strada provinciale che collega San Potito con Piedimonte. Si tratta...

E' stato intercettato poco prima della mezzanotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Piedimonte Matese, mentre percorreva alla guida della propria auto la strada provinciale che collega San Potito con Piedimonte. Si tratta di Simone Pascale, 24enne di Gioia Sannitica, alla vista dei militari ha iniziato a mostrare evidenti segni di nervosismo che hanno indotto i Carabinieri ad eseguire un'accurata perquisizione personale. Le sorprese non sono tardate ad arrivare, all'interno degli slip venivano infatti rinvenuti sette involucri, di cui cinque contenenti dosi di "marijuana" e due contenenti dosi di "hashish", in tutto un quindicina di grammi di stupefacenti. La droga ovviamente è stata sottoposta a sequestro, mentre il giovane è finito in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini proseguono per accertare quale fosse il canale di rifornimento e a chi fossero destinate le dosi di droga rinvenute. Simone Pascale, ancora qualche esame per diventare veterinario, non risulta avere precedenti a suo carico, pertanto dopo le formalità di rito è stato sottoposto agli arresti domiciliari come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria. Dall'inizio del 2009 sono già saliti a oltre 50 il numero dei "pusher", nella maggior parte dei casi tutti giovanissimi, finiti nella rete dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, nel corso di numerosi blitz finalizzati a debellare il fenomeno della droga, in tutto il comprensorio matesino, mentre considerevoli sono i quantitativi di stupefacenti sottoposti a sequestro, in particolare dosi di hashish, marijuana, eroina e cocaina. Uno dei sequestri più rilevanti è avvenuto durante il periodo estivo, nella zona di Ailano, dove è stata scoperta e smantellata una intera piantagione di marijuana, in tutto un centinaio di piante per un peso complessivo di circa tre chilogrammi e mezzo di stupefacenti, dai quali con l'attività di spaccio, i "pusher" della zona avrebbero ricavato svariate migliaia di euro, ma anche in quel caso il piano criminale è stato sventato grazie al tempestivo intervento dei militari dell'Arma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento