Bufale senza contrassegni, Nas sequestano azienda zootecnica

San Tammaro - I carabinieri del Nas di Caserta hanno sequestrato un'azienda zootecnica di San Tammaro dopo aver scoperto che 15 delle 94 bufale dell'azienda erano prive dei contrassegni identificativi (marche auricolari e bolli endoruminali)...

20091009055506_bufale

I carabinieri del Nas di Caserta hanno sequestrato un'azienda zootecnica di San Tammaro dopo aver scoperto che 15 delle 94 bufale dell'azienda erano prive dei contrassegni identificativi (marche auricolari e bolli endoruminali) necessari per la corretta identificazione degli animali e la tracciabilità del latte. Si tratta di un controllo dei capi animali che l'Asl del territorio, in collaborazione con i carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Caserta e Napoli, sta eseguendo a seguito dell'allarme diossina nel latte di bufala. Le violazioni riscontrate durante l'ispezione a San Tammaro, di carattere amministrativo, hanno comportato il sequestro sanitario dell'intera azienda zootecnica del valore di 500mila euro e la segnalazione del titolare dell'allevamento all'autorita' sanitaria per l'adozione dei provvedimenti di competenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento