menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090927221053_QUARANTA_RUSSO

20090927221053_QUARANTA_RUSSO

Spaccio di cocaina: arrestati due giovani casertani

Caserta - Proprio per arginare lo spaccio delle sostanze stupefacenti e' stata ulteriormente intensificata l'attivita' dell'apposita sezione antidroga della Squadra Mobile di Caserta diretta dal vice questore Rodolfo Ruperti.Nella tarda serata di...

Proprio per arginare lo spaccio delle sostanze stupefacenti e' stata ulteriormente intensificata l'attivita' dell'apposita sezione antidroga della Squadra Mobile di Caserta diretta dal vice questore Rodolfo Ruperti.
Nella tarda serata di ieri, dopo una serie di mirati servizi di osservazione, alcuni agenti in borghese della "narcotici" sorprendeva in via Martiri di Bellona Massimiliano Russo di 27 anni, casertano e Simone Quaranta di 25 anni, anch'egli casertano ma residente in provincia di Firenze.
I due, che erano a bordo di un'Alfa Romeo 147, avevano un atteggiamento alquanto sospetto poiche' armeggiavano con circospezione un qualcosa che avevano all'interno della vettura e che uno di essi aveva prelevato poco prima da una Bmw parcheggiata nei pressi.
Prima ancora che gli agenti decidessero di intervenire, i due partivano a bordo dell'auto 147 dirigendosi verso Ercole ove venivano raggiunti e bloccati dai poliziotti che procedevano ad un'accurata perquisizione della vettura e dei due giovani.

Nel cassetto del cruscotto venivano rinvenuti tre involucri di cellophane contenenti 2,10 grammi di cocaina e all'interno dell'abitacolo veniva altresi' rinvenuta una busta di plastica di quelle usate per il trasporto della spesa e che presentava dei fori circolari chiaramente praticati per prelevare pezzi di cellophane da utilizzare per il confezionamento delle dosi di cocaina rinvenute nel cruscotto.
Veniva inoltre perquisita l'autovettura Bmw rimasta parcheggiata in via Martiri di Bellona. Anche in quest'auto veniva rinvenuto un involucro di cellophane contenente grammi 8,26 di cocaina. Entrambi i giovani, peraltro trovati in possesso di circa 300 euro, venivano dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di cocaina ed associati presso la casa circondariale di S. Maria C.V. a disposizione del procuratore della Repubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento