rotate-mobile
Cronaca Carinola

Rifiuti: tensione a Carinola tra manifestanti e polizia

Carinola - Oltre duecento tra poliziotti e carabinieri sono stati impegnati per ore in localita' Carabottoli di Carinola dove manifestanti, alcuni sindaci ed amministratori dei comuni della zona con trattori ed attrezzature agricole, stanno...

Oltre duecento tra poliziotti e carabinieri sono stati impegnati per ore in localita' Carabottoli di Carinola dove manifestanti, alcuni sindaci ed amministratori dei comuni della zona con trattori ed attrezzature agricole, stanno impedendo l'accesso all'area che il Commissariato di Governo per l'emergenza rifiuti in Campania sta attrezzando al fine di realizzare un sito di ecoballe. Il prefetto di Caserta, Maria Elena Stasi, ha convocato in Prefettura per la tarda mattinata di ieri i 15 sindaci del comprensorio e della zona di Capua, per partecipare ai lavori del Comitato per l'Ordine e la sicurezza pubblica, che avra' per unico tema proprio la situazione in localita' Carabottoli. Tra i sindaci convocati, quelli di Pignataro Maggiore, Giano Vetusto, Grazzanise, Pastorano e Sparanise che gia' da tempo stanno dando vita, insieme a comitati civici, a manifestazioni di protesta contro la decisione del Commissario delegato all'Emergenza Rifiuti in Campania, Alessandro Pansa, di localizzare nell'area dei Cento Moggi di Pignataro Maggiore una discarica provinciale di rifiuti.
Momenti di tensione si sono registrati tra manifestanti e forze dell'ordine. Secondo quanto riferisce il sindaco di Francolise, Andrea Russo, 'le forze dell'ordine hanno spintonato e sollevato di peso i manifestanti che stavano presidiando il sito per evitare che entrassero le ruspe'. Ruspe che sono state comunque bloccate dai cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: tensione a Carinola tra manifestanti e polizia

CasertaNews è in caricamento