rotate-mobile
Cronaca Pignataro Maggiore

Seminano a grano terreno confiscato alla camorra

Pignataro Maggiore - Clamoroso blitz sui terreni che erano appartenuti allo storico “capo dei capi” della mafia siciliana, Luciano Liggio, ieri mattina a Pignataro Maggiore. Un agguerrito gruppo di esponenti del movimento anti-clan, di agricoltori...

Clamoroso blitz sui terreni che erano appartenuti allo storico ?capo dei capi? della mafia siciliana, Luciano Liggio, ieri mattina a Pignataro Maggiore. Un agguerrito gruppo di esponenti del movimento anti-clan, di agricoltori e di ambientalisti è penetrato sulle cento moggia di Contrada Arianova ? confiscate dalla magistratura alla cosca mafiosa Lubrano-Nuvoletta, alleata dei ?corleonesi? di Totò Riina e Bernardo Provenzano ? ed ha seminato il terreno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seminano a grano terreno confiscato alla camorra

CasertaNews è in caricamento