Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Chiude la III edizione di 'A corto di donne'

Pozzuoli - Si è svolta dall'8 al 10 giugno, presso il Rione Terra di Pozzuoli, la terzaedizione di "A Corto di Donne", rassegna di cortometraggi al femminile promossadall'associazione culturale "Quicampiflegrei" e dal Coordinamento Donne...

Si è svolta dall'8 al 10 giugno, presso il Rione Terra di Pozzuoli, la terzaedizione di "A Corto di Donne", rassegna di cortometraggi al femminile promossadall'associazione culturale "Quicampiflegrei" e dal Coordinamento Donne AreaFlegrea.
Nel corso della manifestazione sono stati proiettati 48 cortometraggi, direttiesclusivamente da donne, provenienti dall'Italia e da 17 paesi stranieri. Inrassegna opere di fiction e videoarte, documentari e animazione. Al termine diogni blocco di proiezioni le registe dei video hanno partecipato a un dibattitocon il pubblico.
"Tra i momenti più emozionanti del festival - dichiara Giuseppe Borrone,direttore artistico e ideatore della rassegna - la proiezione di "Non miarrendo, non mi arrendo!", evento speciale di questa edizione: una rievocazionedel 25 aprile 1945 portata in scena al Carignano di Torino da 50 donnepartigiane, di ieri e di oggi, coordinate dalle attrici Gabriella Bordin,Mariella Fabbris, Rosanna Rabezzana, Elena Ruzza, e promossa dallo SPI - CGILdel capoluogo piemontese".
"Sono molto felice - dice Rossana Maccario, direttrice organizzativa dellarassegna - di come si sia svolta la manifestazione. Possiamo dire che èpermanete cresciuta: pubblico numerosissimo, corti di grande spessore, fortiemozioni anche e soprattutto per l'evento speciale "Non mi arrendo, non miarrendo!" Che a mio avviso rappresenta la sintesi del messaggio di "A corto didonne"; le donne sono tuttora fermamente intenzionate a Resistere!"
Accanto alla visione dei corti, si è tenuta anche una "masterclass" di tecnicacinematografica, alla quale hanno preso parte la regista Antonietta De Lillo, ildirettore della fotografia Cesare Accetta e il montatore Giogiò Franchini.
Volutamente non competitiva, la manifestazione si propone quale vetrina perl'estro e la sensibilità delle giovani filmakers che utilizzano il canale dellacomunicazione audiovisiva breve per raccontare emozioni, descrivere fenomeni erealtà del nostro tempo. Donne accomunate dalla medesima esigenza di affermareun proprio punto di vista originale sul mondo contemporaneo, e che trovano nelfestival il luogo ideale per condividere esperienze umane e professionali.
Nel corso della manifestazione ha trovato spazio anche la solidarietà. Infatti,sono state messe in vendita le t-shirt con il logo della rassegna e quello diEmergency, con il ricavato interamente devoluto all'associazione umanitariaguidata da Gino Strada.
L'iniziativa è stata patrocinata da: Regione Campania; Provincia di Napoli;Comune di Pozzuoli; Azienda Autonoma Cura, Soggiorno e Turismo di Pozzuoli; EnteParco Regionale Campi Flegrei; Agis Campania; Campania Film Commission.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la III edizione di 'A corto di donne'
CasertaNews è in caricamento