rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Mondragone

Camorra, inchiesta Eco4: Gdf sequestra beni a Sorrentino e Diana

Mondragone - I finanzieri di Mondragone hanno sequestrato il patrimonio di Gennaro Sorrentino, di Mondragone, e di Giuseppe Diana, di Casal di Principe, gia' destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare per estorsione ai danni della societa'...

I finanzieri di Mondragone hanno sequestrato il patrimonio di Gennaro Sorrentino, di Mondragone, e di Giuseppe Diana, di Casal di Principe, gia' destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare per estorsione ai danni della societa' Eco4. Sorrentino e' stato catturato, mentre Diana e' ancora latitante.
I due imprenditori, contitolari di alcune imprese commerciali di gas, Nuova Diana Gas, Domitia Gas e Domitiana Gas, secondo gli investigatori, grazie anche ai rapporti con il clan camorristico 'La Torre', intimavano alle altre ditte di gas di abbandonare ogni iniziativa imprenditoriale per instaurare un regime monopolistico nel settore del gas. La Direzione distrettuale Antimafia di Napoli ha disposto il sequestro preventivo d'urgenza dell'intero patrimonio delle due persone coinvolte e dei loro familiari (quote societarie, beni mobili ed immobili e conti correnti), affidando il tutto ad un custode giudiziario.
La Guardia di Finanza di Mondragone, pertanto, con la collaborazione di tutti i reparti del Comando Provinciale di Caserta, ha individuato e sottoposto a sequestro 2 stabilimenti di gas per uso domestico, 11 punti vendita, 6 terreni e 4 fabbricati dislocati nel casertano (Mondragone, Grazzanise, Vitulazio, Santa Maria Capua Vetere, Camigliano, Cellole e Piana di Monteverna), nell'avellinese (Cervinara), nel basso Lazio (Marina di Minturno) e nel frusinate (Piedimonte S. Germano e Pastena). Inoltre, sono stati bloccati conti correnti accesi presso 6 diversi istituti di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra, inchiesta Eco4: Gdf sequestra beni a Sorrentino e Diana

CasertaNews è in caricamento