Arrestata la moglie del boss Domenico Belforte

E' stata condannata all'ergastolo per omicidio. Pericolo di fuga dopo la sentenza di primo grado

Domenico Belforte e sua moglie Maria Buttone

E' stata arrestata alle prime luci dell'alba Maria Buttone, moglie del capoclan dei Mazzacane Domenico Belforte. La misura cautelare, eseguita dalla squadra mobile, riguarda l'omicidio di Angela Gentile, presunta amante del boss, per cui lo scorso mese di dicembre Buttone era stata condannata all'ergastolo. Alla base del provvedimento, infatti, il possibile pericolo di fuga della Buttone dopo la sentenza di primo grado. Il delitto Gentile, secondo quanto accertato dal processo, sarebbe stato ordinato da Belforte e sua moglie.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento