Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Ex dipendente comunale picchia la moglie e viene arrestato

La donna ha denunciato 42 anni di soprusi e violenze poste in essere dal compagno di vita

Quarantadue anni di maltrattamenti. Sono quelli denunciati da una donna, compagna di vita di un ex dipendente comunale col vizio del gioco, che hanno fatto scattare le manette ai polsi al 69enne di Caserta con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Nei confronti dell'ex impiegato è stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Maria Pasqualina Gaudiano. Attualmente il 69enne si trova ristretto agli arresti domiciliari.

La donna nel maggio scorso ha raccontato alle forze dell'ordine i 42anni di condotte aggressive, violente e minatorie poste in essere dal compagno di vita. La coppia era sposata dal 1982 e già dopo i primi mesi di matrimonio sarebbero iniziate le violenze. 

La vittima sarebbe stata picchiata con calci, pugni, schiaffi quasi quotidianamente e il motivo sarebbe stato sempre lo stesso: la continua richiesta di denaro dell'indagato per il gioco. A ogni rifiuto di denaro si assisteva alla violenza.ln una occasione la donna sarebbe stata minacciata di morte con un coltello alla gola. I maltrattamenti sarebbero avvenuti anche in presenza dei due figli della coppia all'epoca minorenni.

L'indagato è assistito dall'avvocato Nello Sgambato. Nelle prossime ore sarà interrogato dal giudice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex dipendente comunale picchia la moglie e viene arrestato
CasertaNews è in caricamento