menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Asl, Rampone scarcerata per “motivi di salute”

La decisione del gip. Si trova in ospedale

Il giudice per le indagini preliminari Saladino del tribunale di Napoli Nord ha disposto la revoca degli arresti domiciliari per “motivi di salute” per Patrizia Rampone, 60 anni, residente ad Aversa, raggiunta nei giorni scorsi da ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’inchiesta sull’Asl di Caserta.

Accolta l’istanza dell’avvocato difensore Giovanni Cantelli che rappresenta la segretaria del medico Luigi Carizzone. L’indagata è attualmente ricoverata in ospedale e per questo il giudice ha inteso ammorbidire le limitazioni della libertà personale.

La Rampone, insieme a Carizzone, nei giorni scorsi aveva preferito non essere interrogata dal giudice per le indagini preliminari a 24 ore dal suo arresto, ma aveva comunque rilasciato una dichiarazione spontanea con la quale respingeva tutte le accuse a suo carico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento