rotate-mobile
Cronaca San Cipriano d'Aversa

CASALESI Armi per la latitanza del fedelissimo di Iovine: 3 arresti

Erano occultate all’interno di un vaso di espansione per autoclave

Eseguite tre ordinanze di custodia cautelare in carcere per armi ed associazione a delinquere aggravata dal metodo mafioso a carico di Corrado De Luca, 52 anni, pregiudicato, in atto già detenuto presso la casa circondariale di Caltanissetta; Mario Pagano, 73 anni, incensurato, residente a San Cipriano D’Aversa e Davide Diana, 49 anni, pregiudicato, già detenuto la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Gli arresti firmati dal gip del tribunale di Napoli scaturiscono dall’attività investigativa sviluppata dai carabinieri, i quali hanno accertato che gli indagati, in concorso tra loro, fino ad ottobre del 2018, detenevano illegalmente, occultate all’interno di un vaso di espansione per autoclave, ubicato nell’abitazione di uno di loro, numerose armi, tra cui una pistola Franchi cal. 38 special con matricola abrasa, sette cartucce cal. 38 special, .una pistola semiautomatica beretta modello 950b cal. 6.35, con matricola abrasa, dieci cartucce calibro 6.35, quarantacinque cartucce calibro 6.35 marca fiocchi, e due caricatori per pistola beretta 92 fs cal. 9 parabellum, di tipo militare. Le Armi erano nella disponibilità del Clan dei Casalesi e pronte all’impiego nel periodo di latitanza di Corrado De Luca, fedelissimo del capoclan (oggi pentito) Antonio Iovine.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CASALESI Armi per la latitanza del fedelissimo di Iovine: 3 arresti

CasertaNews è in caricamento