Schianto mortale sull'Appia, arrestato 21enne

Il ragazzo provocò con la sua folle corsa la morte di Michele Petrone ed Emilio Di Nuzzo

Michele Petrone, il 29enne morto sul colpo per l'incidente sull'Appia

Svolta nell’indagine sulla morte di Michele Petrone ed Emilio Di Nuzzo, i due giovani di 29 e 27 anni morti per un drammatico incidente avvenuto nella serata dello scorso 25 ottobre sull’Appia a Santa Maria a Vico. I carabinieri della Compagnia di Maddaloni hanno infatti eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di G.P., 21enne di San Felice a Cancello, già denunciato a piede libero subito dopo l’incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno schianto drammatico quello che vide protagonista una Audi A3 nera lanciata a folle velocità sull’Appia. Petrone, 29enne avvocato, morì sul colpo investito dall’auto mentre stava portando a passeggio il suo cane. Di Nuzzo invece, che viaggiava a bordo della vettura, morì dopo oltre un mese di ricovero all’ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta per la gravità delle ferite riportate. Nell’auto viaggiavano, oltre a Di Nuzzo e G.P, altri due ragazzi di 25 e 22 anni, S.N. e V.E., che avevano riportato ferite non gravi nel sinistro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Tra i rifiuti spunta una fattura: vigili urbani incastrano il "mago delle cantine" | FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento