rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Teverola

Vuole i soldi del Reddito per la droga e al "no" picchia la compagna davanti ai figli

E' stato arrestato dopo la denuncia della vittima che è riuscita a sfuggire dall'auto in cui l'uomo la stava colpendo con calci e pugni grazie all'intervento di un passante

E' stato arrestato a seguito di una lite in auto con la compagna davanti ai figli minorenni. Dovrà perciò rispondere di maltrattamenti in famiglia, estorsione e lesioni personali il 35enne originario di Napoli bloccato dai carabinieri della Stazione di Teverola.

L’uomo, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, stava tornando a casa in macchina con la compagna e i cinque figli minorenni quando giunti al parcheggio, a seguito di una banale discussione, ha iniziato a colpire la donna con pugni alla testa e calci ai reni e al busto. Grazie a un cittadino, intervenuto in suo soccorso, la donna è riuscita a scappare con i bambini, chiudendosi in casa.

Dopo essersi accertata che il compagno si fosse allontanato, con l’aiuto della sorella, ha prima accompagnato i figli dalla madre e poi si è recata presso l’ospedale "Moscati" di Aversa dove è stata curata per trauma cranico e contusioni varie con prognosi di 7 giorni. Uscita dal nosocomio si è recata dai carabinieri della Stazione di Teverola dove ha denunciato i fatti.

Dal suo racconto è emerso che l’uomo, un 35enne originario di Napoli, con cui convive da circa 7 anni, sin dall’inizio della convivenza l’avrebbe più volte picchiata anche davanti ai bambini (il più grande dei quali di 5 anni) e che tali episodi violenti si sarebbero verificati almeno una volta a settimana.

La donna, che fino a ieri (23 dicembre) non ha mai sporto denuncia, ha precisato che le discussioni sono quasi sempre iniziate a causa della costante richiesta di soldi da parte del compagno per l’acquisto di stupefacenti. Soldi, 50/100 euro per volta, che la donna gli ha quasi sempre elargito prendendoli dal Reddito di cittadinanza che percepisce.

Sulla base della denuncia sporta dalla vittima, i militari dell’Arma si sono immediatamente messi alla ricerca dell’uomo che, inizialmente resosi irreperibile, è stato poi individuato, tratto in arresto e condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole i soldi del Reddito per la droga e al "no" picchia la compagna davanti ai figli

CasertaNews è in caricamento