rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Latitante arrestato mentre si reca in un resort per Pasqua

Il 41enne bloccato dalla Squadra Mobile a Triflisco

Finisce in una piscina di Triflisco la latitanza di Giuseppe Pimpinella, 41enne di Santa Maria Capua Vetere, coinvolto insieme ad altre 17 persone nell'operazione "White Mary" sulle piazze di spaccio operative nel casertano, in particolare nell'area di San Felice a Cancello e Santa Maria Capua Vetere.

Il 41enne sammaritano, legato ai Bellagiò, era stato condannato dalla Corte d'Appello di Napoli a febbraio dell'anno scorso a 12 anni e 9 mesi di reclusione per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio. A seguito della pronuncia di condanna si era reso irreperibile. Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Caserta si erano messi sulle sue tracce ed a mezzogiorno a Pasqua è scattato il blitz.

Pimpinella si stava recando in un resort di Sant'Angelo in Formis quando è stato intercettato dai poliziotti. Alla vista degli uomini della Squadra Mobile il 41enne si è dato alla fuga . Ha cercato di sfuggire alle forze dell'ordine scavalcando la recinzione di una piscina privata con annessa area pic nic di Triflisco e lì proprio in prossimità dell'area attrezzata per il ristoro è stato bloccato e tratto in arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante arrestato mentre si reca in un resort per Pasqua

CasertaNews è in caricamento