Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Arrestati mamma e figlio: in casa una pistola rubata nel casertano

Blitz dei carabinieri: trovati anche documenti contraffatti e fuochi illegali

Mamma e figlio sono stati arrestati dopo un blitz dei carabinieri nelle loro abitazioni a Sant’Antimo, nel napoletano. I due custodivano documenti contraffatti, processori centrali per computer, fuochi pirotecnici proibiti, ed un pistola 7,65 rubata.

In manette sono finiti una donna di 45 anni ed il figlio di 27, dopo essere intervenuti nell’abitazione del giovane per la segnalazione di schiamazzi.

Insospettiti dal comportamento del 27enne, i militari hanno perquisito l’abitazione, trovando una pistola Beretta 7,65, con otto proiettili, che è risultata rubata nel 2016 in provincia di Caserta, 11 cartucce, 14 documenti di identita’ probabilmente falsi, e 63 carte di credito intestate a varie persone.

Uno dei documenti sequestrati recava la foto della madre del giovane, per cui i carabinieri hanno perquisito anche l’ abitazione della donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati mamma e figlio: in casa una pistola rubata nel casertano

CasertaNews è in caricamento