Cronaca

Beccati con armi da guerra in casa, in manette 5 pregiudicati

I poliziotti fanno irruzione in un'abitazione nel napoletano: arrestato anche un 23enne castellano

(foto di repertorio)

Detenzione di armi clandestine, armi da guerra e armi comuni da sparo nonché ricettazione con l’aggravante del metodo mafioso: sono questi i reati che hanno portato all'arresto di 5 uomini, tutti con precedenti penali, beccati dagli agenti del commissariato di Scampia e della squadra mobile che hanno fatto irruzione presso un’abitazione di via III traversa Cupa Arianova.

Alla vista dei poliziotti i 5 pregiudicati hanno tentato la fuga, ma sono stati subito bloccati. A finire in manette sono stati Antonio Ramaglia 23enne di Castel Volturno, Eduardo Franco Romano di 39 anni, Giuseppe Scarpellini di 46 anni, Giovanni Strazzullo di 32 anni, Cristian Celentano di 25 anni, napoletani.

Rinvenute cinque pistole, di cui due con matricola abrasa, e 76 cartucce di diverso calibro; inoltre, è stata accertata la presenza di un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso che inquadrava il perimetro esterno dell’edificio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati con armi da guerra in casa, in manette 5 pregiudicati

CasertaNews è in caricamento