rotate-mobile
Cronaca Castel Volturno

Bombe e kalashnikov nell'arsenale dei Casalesi sotterrato nell'azienda bufalina

La Polizia di Stato ha sequestrato armi, munizioni e mitragliatori da guerra. Granata fatta brillare

Un vero e proprio "arsenale" è stato trovato ieri pomeriggio dalla Polizia di Stato sotterrato in un terreno di pertinenza di un'azienda bufalina a Castel Volturno.

Gli investigatori della Squadra mobile della Questura di Caserta, con il supporto degli operatori del posto fisso operativo di Casapesenna e del Gabinetto interregionale di Polizia scientifica di Napoli, e l'ausilio di metal detector, hanno eseguito una perquisizione che ha permesso di trovare e dissotterrare, mediante l'intervento di una pala meccanica, 3 bidoni occultati a circa 3 metri di profondità, all'interno dei quali erano nascoste numerosissime armi di micidiale potenzialità offensiva; tra queste, oltre a pistole, fucili e silenziatori, una granata di fabbricazione ex Jugoslavia, tre fucili mitragliatori, di cui due Kalashnikov, quattro pistole mitragliatrici, di cui tre di marca Uzi, un fucile a pompa e circa 300 cartucce di vario calibro.

Le armi e le munizioni trovate, in buona parte clandestine poiché le matricole sono risultate abrase, sono state sottoposte a sequestro e, data la presenza di un ordigno esplosivo, sono intervenuti sul posto gli artificieri della Questura di Napoli che, adottate le misure di sicurezza del caso, hanno fatto brillare la granata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe e kalashnikov nell'arsenale dei Casalesi sotterrato nell'azienda bufalina

CasertaNews è in caricamento