Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Il giudice 'chiude' la guerra tra sorelle

Archiviata l'indagine della Procura

La guerra tra sorelle finisce con un'archiviazione. Il giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Nicoletta Campanaro ha, infatti, accolto la richiesta che era giunta dal pubblico ministero Annalisa Imparato ed ha chiuso l'indagine per stalking e maltrattamentinscaturita dalla denuncia di una donna nei confronti di due sorelle e del marito di una di esse, tutti residenti a Marcianise. La parte offesa aveva presentato richiesta di opposizione, ma la stessa è stata respinta.

La vicenda giudiziaria è iniziata nel 2018 dopol’ennesima lite sulla gestione economico-finanziaria dei genitori delle donne e di una quarta sorella, diversamente abile. La denunciante ha raccontato di essere stata aggredita dalle congiunte che, a suo dire, avrebbero cercato in tutte le maniere di venire a conoscenza di dove fossero conservate le polizze dei genitori, lamentando che, al termine di una lite, il marito di una delle sorelle l’avrebbe anche colpita al volto con uno schiaffo.

Le altre due sorelle hanno però dimostrato come il loro tentativo di togliere alla congiunta la gestione economica dei genitori era legata alle spese eccessive che la stessa effettuava (era stata presentata anche una denuncia per appropriazione indebita) e che il denaro che era stato speso da loro era servito per effettuare lavori in casa, come dimostrato da supporti fotografici che sono stati messi a disposizione del magistrato e del giudice. Il giudice Campanaro ha deciso, dunque, di chiudere l'indagine, archiviandola. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Umberto Elia (per le sorelle denunciate ed il marito) e Pasquale Delisati (per la parte offesa).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giudice 'chiude' la guerra tra sorelle

CasertaNews è in caricamento